22 Aprile 2018
ore 18.00
Teatro Sala Il Momento
Via del Giglio, 50053 Empoli Firenze

IO
Scritto e diretto da DIEGO MARCHI

Interpretato da
MANUELA MINNECI
DIEGO MARCHI

Music & Sound Designer _ Massimiliano Mastandrea
Luci _ Massimo Sallei
Scenografie _ Andrea Masoni
Actor coach_ Silvia Rabiti

Contributo di partecipazione: 10 euro
Ridotto: 5 euro


Scena:
Quattro pareti bianche, senza porte e finestre. Una corda, molto lunga, lasciata a terra.
Ad una estremità, un cappio da impiccagione.
Due esseri umani, in una stanza bianca senza porte o finestre.
Chi sono? Da dove vengono? Perché sono li?
Domande senza risposta, come quelle che l’uomo si porta dietro dal primo momento che ha aperto gli occhi su questa terra.
Ma senza risposte l’uomo occidentale non può stare: a cosa si appiglia? Alla religione, alla famiglia, alle convenzioni?
Si arrovella nel tentativo di spiegare quello che non può essere spiegato.
Quello che non si conosce spaventa, crea paura.
Nello stretto delle tre pareti bianche i due esseri umani si battono, si amano, si uccidono e si curano; insomma vivono.
Il pubblico, testimone di questa vicenda, osserva quello che accade ai due, come un Dio superiore che osserva gli esseri umani sulla terra. È solo un testimone oculare? O in realtà anch’egli in fondo è partecipe in qualche modo a ciò che avviene in scena?

Un non testo, immagini crude, forti, immagini da osservare e assorbire.
Una performance che non rivela niente e niente spiega, perché niente è oggettivamente spiegabile .
Tutto è fuori dal normale, si entra in un’altra dimensione, non più quella della vita quotidiana, una dimensione che è oltre ciascuno.
….la dimensione di chi osserva, distante e distaccato, gli eventi in corso…
… forse la dimensione di Dio…
Questo è IO …