Un luogo, Ovunque.
Un Uomo, e il suo Demone.
Rivelatore che tutto è reale, e quindi niente lo è.
Personaggi nello sfondo, riflessi di uno specchio che mostra all’uomo la sua natura, i suoi istinti, le sue paure.
Tutto è nel mondo.
Ciascuno vede solo ciò che è, specchio dell’anima profonda.
Dalle azioni scaturiscono rimorsi per averle agite, in una lotta fino allo stremo per negare ciò che uno vuole, ciò che uno è.
Resistere è una scelta…
Fluire è una scelta…
Fidarsi è una scelta …
Affidarsi è una scelta …
Scegliere di NON scegliere è una scelta…
… scegliere è inevitabile …
Da Oscar Wilde, DORIAN
Una elettrica danza moderna crea lampi di luce nelle stanze buie di un uomo. L’intero spettacolo è una danza allucinante fra Dorian e il suo Demone, Lord Henry.
Nel luogo dove tutto è reale e niente lo è, personaggi immaginari e reali smuovono le paure, le voglie più istintive di un uomo, generando rimorsi per le azioni fatte. Si sceglie sempre, e nella scelta una strada viene presa e un’altra lasciata. Il perché della scelta non ha senso sia compreso. Gli effetti della scelta si rivelano al termine della via, quando necessita compiere una nuova scelta … SR